Diacs Italia

(Italiano) Azienda

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

La società “Complessi e sistemi diagnostici” (DIACS) è stata fondata nel 1990 dal Ministero dell’Energia Nucleare e dell’Industria dell’URSS, per verificare e monitorare le apparecchiature elettriche ad alta tensione sulle centrali elettriche basate su tecnologia nucleare senza fermarle per i lavori di manutenzione. Inoltre la tecnologia DIACS™ ha trovato la sua applicazione nel campo di monitoraggio continuo delle macchine elettriche installate sulle navi spaziali.

Gli esperti della DIACS hanno sviluppato una tecnologia innovativa che consentiva di individuare on line, senza richiedere la messa fuori servizio, degli impianti ed apparecchiature elettriche oggetto del test, la presenza di difetti nel sistema di isolamento identificandone il tipo e la posizione all’interno della macchina.

Col tempo l’esperienza pratica in questo settore ha permesso di mettere a punto il metodo stabilendo i valori ottimali dei vari parametri caratteristici delle macchine permettendo successivamente di creare una classificazione in base ai segnali ed alle anomalie successivamente rilevate.  L’affidabilità della tecnologia DIACS® ha dato la possibilità di effettuare la riparazione “secondo lo stato”, in base all’esecuzione periodica della diagnostica ed alla localizzazione del punto del difetto.

Grazie al suo ampio patrimonio di conoscenze e competenze multidisciplinari, acquisite in oltre 27 anni di attività, DIACS  ha sviluppato  le tecnologie diagnostiche innovative e ha formato un team di specialisti in grado di offrire una vasta e variegata offerta di servizi di  diagnostica predittiva ed efficienza energetica.

Attualmente la società “Complessi e Sistemi di Diagnosi” (DIACS) rappresenta un punto di riferimento nella diagnostica delle macchine elettriche in tensione. Titolare di numerosi brevetti e certificazioni (ISO compresi), la DIACS garantisce  l’affidabilità e la sicurezza degli impianti industriali in Russia e presso i suoi numerosi clienti internazionali. 

Il metodo DIACS rientra poi nello standard internazionale “IEEE Std1436” (Trial-Use Guide to the Measurement of Partial Discharges in Rotating Machinery Institute of Electrical and Electronics Engineers).

La dimensione internazionale della società è confermata dagli interventi eseguiti fuori dai confini nazionali in Asia, America Latina ed Europa; negli USA, ad esempio, DIACS ha come cliente la società petrolchimica “Shell” (Texas).

Nel settembre 2004 è stato presentato (seguito dalle successive numerose pubblicazioni) un articolo tecnico in lingua inglese dal titolo On Line PD Diagnostic on Medium Voltage Motors and Cable Lines: Useful Tool for the Maintenance Manager” alla conferenza IEEE ISEA di Indianapolis (USA) che illustrava l’esperienza della DIACS  nelle fabbriche a ciclo continuo in un sistema di gestione della “condition based”  manutenzione delle macchine elettriche rotanti.

I primi test in Italia sono stati eseguiti nel 1998 presso la centrale elettrica Sondel, Sesto San Giovanni (Mi), (Italia), sul turbogeneratore Turbogas. L’esistenza del difetto è stata confermata dal produttore ALSTOM (Francia). Dal 2001 operiamo presso  le realtà industriali  “Eni” (Raffineria di  Sannazzaro ed altri stabilimenti del gruppo).

In 20 anni che stiamo operando sul mercato europeo abbiamo svolto gli interventi presso i complessi industriali di grande, media e piccola dimensione e abbiamo ottenuto dei contratti quadri e delle collaborazioni a lungo termine con le seguenti aziende:

– Polimeri Europa (Gela)
– Polimeri Europa (Ragusa)
– Polimeri Europa (Mantova)
– Polimeri Europa (Ravenna)
– Eni Raffineria (Sannazzaro)
– Eni Raffineria (Livorno)
– Eni Raffineria (Venezia)
– Raffineria di Gela (Gela)
– Tamoil (Cremona)
– Sarlux (ex Saras, Sarroch)
– Iplom (Busalla)
– Solvay (Spinetta Marengo)

– IES Raffineria (Mantova)
– SIT (Mortara)
– Iride Energia (Torino)
– Acciaieria di Cividate (Bergamo)
– Air liquide (Sannazzaro)
– Air liquide (Milano)
– Colacem (Caravate)
– ALPIQ (Svizzera)
– AET (Svizzera)
– ACRONI (Slovenia)
– Sorgenia (Lodi)
– E-ON (Lodi)

– Isab Energy (Priolo)
– Cartiere Burgo (Sora)
– Cartire Burgo (Sarego)
– Cartiere Burgo (Verzuolo)
– Cartiere del Garda (Riva del Garda)
– Italcementi (Bergamo)
– AEM (Brescia)
– SOL (Mantova)
– SOL (Piombino)
– C.V.A. (Aosta)
– Centrale GDF SUEZ (Voghera)
– Sarpom (Trecate) e ecc.

 

Con la sede a Mosca e dei numerosi uffici nelle principali poli industriali della Russia la DIACS esegue gli interventi della diagnosi completa per tutta la flotta di apparecchiature elettriche presso gli stabilimenti delle imprese industriali di vari settori: chimico, petrolifero, energetico, metallurgico ed  altre industrie ad alta intensità energetica. L’azienda possiede il proprio laboratorio dove vengono eseguiti diversi test di continua ricerca scientifica che garantiscono gli ulteriori sviluppi della tecnologia DIACS.

L’ufficio di rappresentanza europea, collocato in Italia dall’anno 2000,  coordina gli interventi nei paese dell’UE e assicura la continuità del servizio clienti al livello internazionale.

SHARE through: